Internet parallelo: può essere raggiunto | Notizie Nazioni Unite non Rappresentate

Inglese Spagnolo Italiano Russo

Facebook   youtube   twitter UUN    Rotschild IT

Menu

Internet parallelo: può essere raggiunto

  • 28 Mag 13

paralello internetMentre Internet è stata controllata fino a ora principalmente dagli Stati Uniti e dai suoi alleati, esiste un modo per aggirare questo ostacolo: convincere le aziende a programmare nei computer il TCP / IP in modo diverso. Questo è stato fatto dal Principato di West Antarctic, che ha guadagnato un dominio di primo livello .ant, attraverso la radice Cesidiana, che risolve tutti i domini di ICANN, cosi come altri 48 domini di primo livello.
La radice Cesidiana è una completa Internet intercontinentale che si divide in cinque radici: la radice dell’ICANN, la propria radice Cesidiana, la radice cinese, la radice Arabica e la radice del i-DNS.net. Diversi sistemi alternativi per la denominazione dello spazio sono stati creati in diretto contrasto con quelli sopra menzionati. Le ragioni per la loro creazione sono economici o politici. Quelli usati commercialmente hanno un nome ufficiale che descrive il dominio personalizzato, per esempio ".libri"
Sono corse voci che lo stesso Google sta lavorando sullo sviluppo della sua propria internet parallela. Ciò ha portato come conseguenza a un aumento del numero di domande tra coloro che non sono soddisfatti con l'idea di un Internet parallela.
Un redattore anonimo del Times di Londra, parlando a "progetto Googlenet", ha detto che anche se non aveva avuto conferma e parlava per sentito dire, "Google era pronta a lanciare una propria rete privata, completamente gestita da propri server." Inoltre, uno dei più importanti partner del progetto aveva cominciato a mediare per "ampliare l’Internet parallela con contenuti originali offerti dallo stesso motore di ricerca".
L'azienda di Mountain View sta producendo computer a basso costo, chiamati Google Cube, equipaggiati con tutto il necessario per mantenere un telecomunicazione digitale, tra cui un TCP / IP aperto. La grande domanda che si fanno in molti è questa: a chi venderanno questi computer? I fondatori di Google si sono rifiutati di rispondere a questa domanda e hanno detto "che non erano autorizzati a parlare di progetti che non erano ancora stati presentati." Tuttavia, è una verità innegabile che Google continua a comprare migliaia di infrastrutture di comunicazione, una massa di fili che sono stati sviluppati a New York e sono stati descritti come continuatori di una grande espansione mondiale.
Si tratta di un business che muove miliardi di dollari ogni anno: bisogna tenere presente che solo le vendite di e-book negli Stati Uniti generano oltre 14 miliardi di dollari all'anno e che il mercato dell'elettronica supera i 120 miliardi di dollari. Statistiche come queste aiutano a capire perché Google, o addirittura una nazione più piccola, come il Principato di West Antarctic, sono impegnate ad appropriarsi della maggior parte del mercato del’Internet parallelo. Nonostante gli alti costi legati al mantenimento dei server in grado di gestire milioni di utenti e un’enorme quantità di informazioni digitali, l’internet parallelo non è solo un "gioco" per i più ricchi.
Chiunque naviga in Internet lo fa con 12 cifre da un indirizzo MAC che è stato memorizzato sul computer. Ogni indirizzo è unico e quindi identificabile e si basa sul produttore e sulla posizione progressiva del prodotto nel proprio computer. Questo è necessario anche per problemi di sicurezza legati al corretto funzionamento del protocollo TCP / IP, che ci permette di navigare in rete o creare una rete.
I numeri sono assegnati dalla IEEE (Istituto di Elettronica e Ingegneria Elettrica), mentre l'ICANN (Internet Corporation for Assigned Names e Numbers), una organizzazione no-profit, è responsabile per l'assegnazione degli IP, la gestione dei sistemi per i nomi di dominio di primo livello (come i .net,. com, .info) e i codici dei paesi. Se l'ICANN smettesse di operare questo controllo e spegnesse i server, nessuno potrebbe navigare in Internet e questo potrebbe causare seri problemi per l'economia mondiale.
È per questo che il Principato di dell'Antartico occidentale incoraggia a milioni di persone a navigare nell’Internet parallela, semplicemente cambiando il numero di protocollo TCP / IP.

Questi sono i passaggi per completare la modifica:
1 - Fare clic su Start e selezionare Pannello di controllo
2 - Doppio click dove dice Connessione a una rete
3 - Tasto destro sul collegamento e selezionare Proprietà. Si apre una nuova finestra
4 - Vai alla opzione protocollo TCP / IP, scegliere Proprietà per aprire una nuova finestra. Inserisci l'indirizzo DNS (84.200,2082 milioni e 84.200.212.38) nella finestra appropriata, quindi seleziona il pulsante - Utilizzare i seguenti DNS.
5 - Una volta fatto, fare clic su OK e poi su OK per confermare la modifica
Ora si sarà in grado di navigare in Internet, sia tradizionale che nell’Internet parallelo, attraverso la radice Cesidiana.