I popoli indigeni hanno uno strumento internazionale | Notizie Nazioni Unite non Rappresentate

Inglese Spagnolo Italiano Russo

Facebook   youtube   twitter UUN    Rotschild IT

Menu

I popoli indigeni hanno uno strumento internazionale

  • 21 Mag 13

diritti umani dei popoliLa Dichiarazione dei Diritti dei Popoli Indigeni è uno strumento giuridico internazionale che contiene le norme minime per la sopravvivenza, la dignità e il benessere sociale delle popolazioni indigene di tutto il mondo.
Questa Dichiarazione ha un consenso globale circa la sua importanza come strumento di lotta universale per i diritti umani. Inoltre, offre anche un progetto per le popolazioni indigene e i governi del mondo, basato sui principi di autodeterminazione e partecipazione. L'urgenza dell'attuazione completa della Dichiarazione è data dalle costanti violazioni contro i diritti più elementari dei popoli indigeni.
Secondo l'Ufficio dell'Alto Commissario per i Diritti Umani delle Nazioni Unite, "la Dichiarazione è il messaggio più chiaro di sostegno alle popolazioni indigene e la sua portata va ben oltre qualsiasi altro testo internazionale."
Attualmente, la Dichiarazione è utilizzata da diverse organizzazioni per interpretare e difendere i diritti dei Popoli indigeni e gli obblighi degli Stati contraenti, a partire dai trattati internazionali.
Un uso simile della Dichiarazione è realizzato da parte di organizzazioni specializzate delle Nazioni Unite e i meccanismi e procedure speciali del Consiglio dei Diritti Umani, che comprende esperti indipendenti e rapporti speciali. Inoltre, la Dichiarazione è stata utilizzata dai tribunali nazionali e regionali, così come da altre istituzioni giuridiche nell'ambito di sistemi regionali dei diritti umani in Africa, America e Caraibi.
Fra tutte le nazioni che hanno alzato la loro voce si evidenzia la Bolivia, il primo paese che ha adottato la Dichiarazione dei Diritti dei Popoli Indigeni, come riconosciuto dal Presidente Evo Morales, un'indigena aymara.
"Siamo il primo paese al mondo che prende questa Dichiarazione e la converte in legge. È molto importante, fratelli e sorelle. Riconosciamo e salutiamo il lavoro dei nostri rappresentanti; ma se dovessimo ricordare chiaramente la lotta indigena, molti di noi finirebbero per piangere, ricordando le discriminazioni e il disprezzo che abbiamo sofferto", ha detto Morales.
Dall'adozione della Dichiarazione vi sono stati notevoli progressi in varie parti del pianeta in termini di rispetto per i diritti dei popoli indigeni; anche se persistono le sfide principali: stabilire una responsabilità aziendale e sociale che permetta che gli interessi degli Stati e quelli del settore privato lavorino insieme, perseguendo il benessere delle comunità indigene.